Top

Libri per essere felici: i migliori libri per l’estate

I migliori libri per l'estate

Mare, sole…e libri! Ormai l’estate è alle porte ed è giunto il momento di consigliarvi una selezione di libri perfetti da leggere per rilassarvi tra un aperitivo e una pennichella sotto l’ombrellone.

Si tratta di titoli leggeri ma non banali, che vi faranno vivere la spensieratezza della stagione e assaporare la felicità.

 

Sacro Minore, Franco Arminio

Iniziamo dalla poesia perché nella sua semplicità è nascosta la chiave per essere felici. Non si tratta di poesie astruse, difficili da comprendere. Si leggono e scorrono via, aprendo varchi meravigliosi di gratitudine e gioia.

Sacro Minore, infatti, è un omaggio alla bellezza della vita, all’immenso dono dell’ esistere. Uno di quelli che conservi per sempre le cui frasi diventano eco della nostra quotidianità, uno di quelli da sottolineare con cura, che ti lascia sorrisi sinceri e ventate di felicità.

 

Uno zoom letterario

“Sacre le cose minute, minutissime,
le sorelle dell’invisibile”
e ancora
“sacro è non perdere la timidezza
Sacro è conoscere i venti
Dove stanno le sorgenti
Sacro è che un volto amato
Mette in salvo l’universo
Sacro è per Progetto Happiness…essere felici!

 

Aragoste, champagne, picnic, e altre cose sopravvalutate

Se dovessi pensare a un genere che profuma d’estate sceglierei il racconto. La formula migliore per non “perdere il segno” che puoi leggere anche solo 10 minuti prima del tuo tuffo in acqua.

Quello che vi proponiamo è un’antologia divertente che raccoglie le risposte geniali di scrittrici e scrittori alla domanda: “Che cosa è sopravvalutato?”

Il risultato è un viaggio inaspettato dove si spazia dalla montagna alla cucina italiana, passando per il primo amore, la prima volta, il perdere qualcosa o qualcuno, il ricercare l’immensa felicità. Un catalogo di riflessioni brillanti che ci offrono nuovi punti di vista da cui imparare con leggerezza l’importanza delle piccole cose.

 

Uno zoom letterario

Una citazione da chi ha permesso lo sviluppo del libro, Arnaldo Greco:

«Il catalogo delle cose sopravvalutate ha un rischio inevitabile: quando si comincia a elencare si può arrivare, in breve, a comprendere tutto»

 

Bologna di carta, Riccardo Gasperina Geroni

Estate è viaggiare e non importa se a pochi km da casa o in giro per il mondo. Bologna è solo una delle tante città italiane esplorate dalla collana de Il Palindromo e non si tratta di guide come tutte le altre.

Potremmo definirlo un libro per conoscere la città emiliana dalle sue angolazioni più nascoste e letterarie, agli scrittori che l’hanno amata. Uno scrigno ricco di curiosità e con illustrazioni d’autore.

Cosa ci può rendere più felici del conoscere luoghi nuovi e prospettive diverse?

 

Uno zoom letterario

“Le città di carta non esistono fin quando non si immaginano: si attraversano strade e incroci, si calpestano marciapiedi, si scoprono fili elettrici scoperti e si osservano docil cani randagi. Tutto all’apparenza come sempre, uguale al ‘normale’”

 

Le cose che ci salvano, Lorenza Gentile

Non stiamo vivendo tempi facili, ma i libri possono essere un rimedio per non perdere l’ottimismo e la nostra dose quotidiana di felicità.

Lorenza Gentile ci viene in soccorso con questo suo nuovo romanzo, raccontandoci un universo, quello della sua protagonista, che è fatto di cura e di ricordi, di allenamento giornaliero per non dimenticare mai il significato della gentilezza.

Le cose che ci salvano, ci insegna quanto è importante, nonostante gli ostacoli e le ansie, ricordare il valore degli oggetti e le loro storie da custodire come esempio per quel futuro di felicità che tutti meritiamo.

 

Uno zoom letterario

“ All’improvviso sono completamente presente: mi godo un insolito tepore nel petto, la sensazione di non essere soltanto una mano attaccata al cacciavite[…]e sono felice”

 

Momenti di trascurabile Felicità, Francesco Piccolo

Perché la felicità è una scintilla che attraversa le nostre giornate e a volte non le diamo neanche importanza. Eppure questi barlumi/scintille si accendono spesso: quel messaggio prima di dormire, una sfiga scampata, il sorriso che non hai mai visto prima e poi, una frase, un traguardo, un panino e magari anche il suo bicchiere di vino.

Sono loro i nostri trascurabili momenti di felicità senza i quali la vita sarebbe una vera noia.

Francesco Piccolo, in questo breve libro ironico e brillante, ce li elenca donandoci una ventata di sorrisi e buon umore per colorare di brio la nostra estate.

 

Uno zoom letterario

“ Papà tu preferisci i sogni belli o i brutti? Io rispondo: i belli, certo. E lui: io i brutti, perché quando ti svegli è stupendo capire che non era vero. Mentre invece quando ti svegli dai belli vedi non era vero e ti dispiaci!”

 


Mi chiamo Federica, le mie origini sono sicule ma la mia vita è in continuo movimento tra la Francia e l’Italia (per studio e passione, mi sono da sempre dedicata alle lettere e all’arte).

Ho un profilo in cui consiglio e racconto libri che si chiama Maisondul.

Amo la sensibilità e la gentilezza, cammino sempre con un libro in mano e gli occhi sgranati e curiosi verso il mondo.